DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA

Crediti: 
9
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (IUS/14)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il corso ha lo scopo di approfondire il complessivo quadro istituzionale,
normativo e giurisdizionale dell'Unione europea nonché i rapporti tra il
suo ordinamento giuridico ed il diritto italiano. L'analisi sarà svolta
partendo da alcuni temi generali quali i valori e gli obiettivi del processo
di integrazione, le competenze e la cittadinanza dell'Unione europea.

Prerequisiti

Per poter sostenere l’esame di Diritto dell’Unione Europea occorre aver
superato gli esami di Istituzioni di diritto privato, Istituzioni di diritto
romano, Diritto costituzionale e Diritto internazionale.

Contenuti dell'insegnamento

Origine ed evoluzione del processo di integrazione europea. Valori ed
obiettivi dell'Unione. Profili generali dell'ordinamento giuridico dell'Unione
europea. Le competenze. Le fonti di produzione ed il processo
decisionale. L'azione esterna dell'Unione. La tutela dei diritti nell'ambito
dell'Unione ed in quello nazionale. I rapporti tra Diritto dell'Unione
europea e Diritto interno. La partecipazione dell'Italia al processo di
integrazione europea. La cittadinanza europea.

Bibliografia

Roberto Adam - Antonio Tizzano, Manuale di Diritto dell'Unione Europea,
Giappichelli, 2014.

Lo studente è tenuto a conoscere gli argomenti trattati nel testo ad
eccezione dell'intera Parte Quarta relativa alle politiche dell'Unione (da
pag. 451 a pag. 779) nonché del Capitolo Secondo della Parte Quinta
relativo ai singoli settori dell'azione esterna (da pag. 821 a pag. 859).

Metodi didattici

Lezione frontale

Modalità verifica apprendimento

L'apprendimento degli studenti sarà verificato con riferimento all'autonoma capacità argomentativa in ordine ai temi affrontati nel corso. Esame orale