DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE PROGREDITO

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO INTERNAZIONALE (IUS/13)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il corso intende approfondire le nozioni fondamentali del diritto internazionale privato e processuale, già studiate nel corso base, alla luce della “comunitarizzazione” del diritto internazionale privato e processuale e dei più recenti sviluppi della cooperazione giudiziaria in materia civile.

Prerequisiti

All’esame è propedeutico l’esame di Diritto internazionale

Contenuti dell'insegnamento

Oggetto del corso è l’approfondimento della disciplina dei rapporti privati internazionali, il cui quadro generale viene illustrato nel corso base di Diritto internazionale. Sul presupposto delle nozioni generali già acquisite, verranno approfonditi aspetti specifici relativi all’ambito della giurisdizione italiana, all’applicazione delle norme di diritto internazionale privato e all’efficacia delle sentenze e degli atti stranieri in Italia, con particolare attenzione alle più significative realizzazioni e ai più recenti sviluppi della cooperazione giudiziaria in materia civile in ambito europeo.

Bibliografia

Si richiede la conoscenza delle nozioni contenute nel manuale di Diritto internazionale privato e processuale che è stato oggetto dell’esame di Diritto internazionale.

P. DE CESARI, Diritto internazionale privato dell’Unione europea, Torino, Giappichelli, 2011, capitoli quarto, quinto, sesto, settimo, ottavo, decimo, undicesimo.

Ulteriore materiale bibliografico sarà distribuito o indicato direttamente dal docente. Gli studenti frequentanti potranno concordare con il docente talune variazioni rispetto al programma e al testo sopra consigliato.

Metodi didattici

Oltre alle lezioni frontali, sono previste esercitazioni consistenti nell’analisi di sentenze e di casi pratici, con la diretta partecipazione dei frequentanti.

Modalità verifica apprendimento

L’esame è orale.
Le conoscenze e le capacità di comprensione e di applicazione pratica verranno accertate con almeno due domande volte a verificare l'effettiva conoscenza delle norme e dei meccanismi del diritto internazionale privato e processuale, nonché la loro applicazione a casi concreti.
Le capacità di apprendimento verranno accertate attraverso una valutazione della terminologia giuridica appropriata, della capacità di chiarire il significato di particolari espressioni o concetti e di organizzare in modo coerente, adeguato e argomentato le nozioni studiate.