DIRITTO COSTITUZIONALE

Docenti: 
Crediti: 
9
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO COSTITUZIONALE (IUS/08)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Il corso si propone l’obiettivo di fornire allo studente una conoscenza completa delle tematiche proprie del Diritto Costituzionale. Al termine del corso, ci si attende che lo studente abbia maturato la capacità: di comprendere il funzionamento della forma di governo italiana e di coglierne le principali tendenze evolutive; di orientarsi nel sistema delle fonti del diritto acquisendo, anche a livello pratico, la conoscenza approfondita dei criteri di risoluzione delle antinomie; di orientarsi nel sistema delle fonti del diritto con particolare riguardo agli atti normativi della Unione europea. di comprendere il funzionamento della giustizia costituzionale, acquisendo la capacità di approfondire e valutare criticamente le decisioni della Corte costituzionale.

Prerequisiti

ORDINAMENTO ANNI ACCADEMICI
2020/2021
2019/2020
2018/2019
2017/2018; 2016/2017; 2015/2016; 2014/2015; 2013/2014 nessun prerequisito. ORDINAMENTO ANNI ACCADEMICI 2010-11, 2011-12 e 2012-13 Gli insegnamenti di Istituzioni di diritto privato e Istituzioni di diritto romano e i relativi esami di profitto sono propedeutici a diritto costituzionale e tutti gli altri insegnamenti, eccettuati quelli afferenti ai settori scientifico-disciplinari IUS/19, IUS/20 e SECS/P/01 e la prova di Abilità linguistica.

Contenuti dell'insegnamento

La parte iniziale del Corso mira a presentare agli studenti le nozioni fondamentali del Diritto Costituzionale. Particolare attenzione verrà dedicata ai concetti della "separazione dei poteri" e della "tutela dei diritti" attraverso la storia delle prime costituzioni francesi e americane. In questa sezione si ricostruirà il percorso storico, anche attraverso le tappe dello Stato liberale e dello Stato fascista, che ha portato all'adozione della Costituzione italiana, di cui saranno descritti i caratteri generali. La seconda parte del corso sarà dedicata alle forme di Governo, nell'ambito delle quali verrà approfondita l'organizzazione costituzionale italiana. Successivamente, verrà affrontato in modo esteso il sistema delle fonti del diritto, nell'ambito del quale verranno descritte le problematiche discendenti dall'integrazione tra ordinamenti diversi con particolare riguardo all'Unione europea ed al Consiglio d'Europa. L'ultima parte del corso sarà dedicata alla giustizia costituzionale. In questa sezione la classe verrà introdotta allo studio dei diritti e delle libertà fondamentali previsti dalla Costituzione italiana. La parte speciale del corso costituisce un approfondimento del tema della centralità della persona umana nella Costituzione italiana.

Bibliografia

In alternativa uno dei seguenti testi - T. MARTINES, Diritto Costituzionale, Giuffrè, Milano, ult. ed. oppure R. BIN, G. PITRUZZELLA, Diritto costituzionale, Giappichelli, Torino, ult. ed. Per la parte speciale: N. OCCHIOCUPO, Liberazione e promozione umana nella Costituzione. Unità di valori nella pluralità di posizioni, Giuffrè, Milano, ult. ed. Per la preparazione dell’esame è necessaria una buona conoscenza degli atti normativi. Al riguardo, si consiglia: M. BASSANI, V. ITALIA, C.E. TRAVERSO, Leggi fondamentali dell’ordinamento costituzionale italiano, Giuffrè, Milano, ult. ed.

Metodi didattici

La prima parte del corso sarà svolta attraverso lezioni frontali, favorendo sempre il dialogo e l'interazione con gli studenti, integrate da incontri seminariali, con la partecipazione anche di docenti di altri Atenei e di esperti italiani e stranieri. La seconda parte del corso vedrà la partecipazione attiva degli studenti all’analisi di testi giuridici, argomenti di attualità costituzionale e casi di studio, mediante lavori di gruppo e attività di approfondimento sotto la guida del docente.

Il corso si svolgerà in telepresenza attraverso l’utilizzo della piattaforma Teams, seguendo il calendario e l'orario delle lezioni. La lezione in telepresenza verrà anche registrata per l’eventuale fruizione asincrona. Le video-registrazioni delle lezioni saranno caricate sulla piattaforma Elly.

Modalità verifica apprendimento

La modalità di verifica consiste in un colloquio orale impostato almeno su tre domande (con punteggi individuali da 0 a 10 per ogni domanda, con valore di merito crescente) destinata ad accertare in quale misura, in una scala di valutazione da 0 a 30, lo studente sia in grado di dimostrare conoscenza degli argomenti oggetto del programma. Saranno altresì oggetto di valutazione: - la capacità di utilizzare in modo appropriato il linguaggio tecnico-giuridico con particolare riferimento al linguaggio proprio del Diritto Costituzionale; - la conoscenza degli argomenti in cui il Corso è articolato; - la capacità di cogliere le principali tendenze evolutive della materia; - la capacità di porre in collegamento tra loro le diverse tematiche oggetto di studio; - la capacità di elaborare in modo critico le conoscenze acquisite. Ai fini del superamento dell'esame, la soglia di sufficienza si considera raggiunta quando lo studente avrà mostrato conoscenza e comprensione degli istituti oggetto del programma e indicati nei testi consigliati e avrà dimostrato la capacità di effettuare i dovuti collegamenti fra le varie parti del programma. Se tale risultato non è raggiunto l'esame sarà da considerarsi insufficiente.

Qualora, a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria, fosse necessario integrare con la modalità a distanza lo svolgimento degli esami di profitto, si procederà come segue: interrogazioni orali a distanza mediante la piattaforma Teams