TECNICHE DELL'ARGOMENTAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE EFFICACE TRA STORIA E ATTUALITA'

Docenti: 
ERRERA Andrea
Crediti: 
9
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO (IUS/19)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre

Obiettivi formativi

Si esamineranno le tecniche concettuali utilizzate in passato nelle dispute giuridiche, cercando di arrivare a comprendere e padroneggiare il funzionamento delle affilate e micidiali armi intellettuali di cui disponevano i giuristi dell’età del diritto comune; la conoscenza di quelle sapienti tecniche di argomentazione e di comunicazione verrà peraltro dimostrata assai preziosa anche per l’oratore odierno, conducendo lo studente alla comprensione e all'uso consapevole delle metodologie di ragionamento e di duello intellettuale imprescindibili per l'esercizio della dialettica, sia di quella giuridica, sia di quella politica, sia di quella accademica. Alla fine del corso ci si aspetta che lo studente dimostri di aver appreso e che sappia applicare i principali strumenti metodologici del ragionamento giuridico e della eloquenza forense e politica tipici della scienza medievale e moderna.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso si propone di offrire una descrizione degli strumenti metodologici usati nell’età medievale e moderna per costruire argomentazioni efficaci e persuasive, sia in campo forense che in campo politico: saranno presentate e studiate quindi sia tecniche retoriche sia tecniche dialettiche, partendo dalla descrizione del funzionamento degli strumenti concettuali della distinctio e del sillogismo per giungere a verificare in dettaglio la loro applicazione concreta nel ragionamento giuridico e in generale in tutte le strategie comunicative rivolte ad ottenere il consenso sociale e l’approvazione politica. Verranno anche introdotte alcune nozioni basilari di mnemotecnica medievale finalizzata alla disputa giuridica, nonché alcune regole fondamentali per la costruzione retorica del discorso, come anche strumenti pratici per la costruzione di un discorso persuasivo e di una argomentazione efficace. Il corso prevede anche esercitazioni volte a dimostrare la reale utilità odierna dei metodi argomentativi adottati dai retori e dai logici dell'età del diritto comune, con l’applicazione concreta e la sperimentazione in aula di metodologie oratorie, di tecniche di scontro dialettico e di strumenti per la costruzione di un ragionamento vincente in ogni campo della vita intellettuale.

Bibliografia

A.Padovani: Modernità degli antichi. Breviario di argomentazione forense, Bononia University Press, Bologna 2006

Metodi didattici

Il corso si articola in lezioni frontali concepite secondo la modalità dell'apprendimento attivo, con esposizione orale dei temi che costituiscono l'oggetto dell'insegnamento. Ciascuna lezione sarà di 60 minuti. Parte delle lezioni saranno di carattere seminariale e finalizzate all'approfondimento tematico di singoli punti salienti del corso. Seguiranno anche esercitazioni didattiche finalizzate all'esame pratico di quaestiones e allo svolgimento di disputationes, secondo le impostazioni della casistica giurisprudenziale, con il fine cioè di svolgere simulazioni di uso delle tecniche dialettiche e retoriche per il loro uso in un contesto di carattere dialogico come quello giudiziario, politico o in ogni caso controversiale. Sulla base dell'evoluzione dell'emergenza sanitaria, se le lezioni non potranno essere svolte in presenza, saranno fruibili eventualmente da remoto.

Modalità verifica apprendimento

La valutazione sommativa degli apprendimenti consiste in una prova orale finale, e cioè in una interrogazione orale consistente in almeno tre domande, destinata ad accertare in quale misura, in una scala di valutazione da 0 a 30, lo studente sia in grado di porre in evidenza la storia, il ruolo, l'importanza e l'uso degli stumenti concettuali della retorica, della dialettica e della logica per l'applicazione consapevole delle regole giuridiche nella prassi del diritto. A questo fine lo studente dovrà dare ovviamente dimostrazione di aver studiato e compreso le nozioni di retorica, dialettica e logica che sono state impartite durante il corso di lezioni frontali, che sono comunque contenute nel testo consigliato per la preparazione dell'esame e che sono in ogni caso sintetizzate anche in forma di schemi didattici di valore sinottico descritti durante le lezioni e offerti come supporto alla didattica agli studenti frequentanti. Gli studenti saranno esaminati secondo l'ordine alfabetico del cognome. Qualora a causa del perdurare dell'emergenza sanitaria fosse necessario svolgere la prova orale a distanza, lo svolgimento degli esami di profitto avverrà tramite la piattaforma Teams, secondo le modalità che verranno comunicate agli iscritti all'esame mediante messaggio di posta elettronica indirizzato alla casella di posta istituzionale dello studente fornita dall'Ateneo.