Prove di accertamento per studenti con votazione di maturità inferiore a 70/100 o 42/60

Requisiti di ammissione al Corso di laurea

Per essere ammesso al Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, lo studente deve aver conseguito un diploma di Scuola secondaria di secondo grado o altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
La preparazione iniziale dello Studente è valutata considerando il profitto conseguito nel corso degli studî di Scuola secondaria superiore. È considerato idoneo, e quindi sufficientemente preparato a frequentare con profitto il Corso di Laurea, chi abbia conseguito il diploma di scuola secondaria superiore con un punteggio di almeno 70/100 (o 42/60).

A tutti gli Studenti, il Corso di Laurea offre e raccomanda un corso integrativo propedeutico, per l’approccio allo studio delle materie giuridiche e per l’acquisizione di competenze trasversali.

Prova di accertamento per studenti con voto di maturità inferiore a 70/100 (o a 42/60)

In ottemperanza alla normativa nazionale (D.M. n. 270/2004), le matricole che abbiano conseguito il diploma di scuola media secondaria superiore con una votazione inferiore a 70/100 (o a 42/60) sono sottoposte a una verifica preliminare della loro preparazione, salve le eccezioni previste. Nel caso di mancato superamento delle prove previste o di mancato assolvimento degli obblighi formativi aggiuntivi (OFA) entro il primo anno di Corso (art. 6, D.M. 270/2004), lo Studente non potrà comunque sostenere esami.

I requisiti e le modalità di ammissione al Corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza sono previsti negli artt. 3 e 4 del Regolamento didattico del Corso, così come emendato nel mese di Maggio 2021.

 

La prova di accertamento ha carattere non selettivo, ma è obbligatoria. Non è prevista la formazione di graduatoria; la prova può essere “superata” oppure “non superata”.

 

► MODALITA' DI SVOLGIMENTO

La prova di accertamento consiste in:

(a) lettura e comprensione di un testo in lingua italiana;

(b) produzione di un breve riassunto/parafrasi dello stesso;

(c) risposta a domande (aperte e a risposta multipla) inerenti al testo medesimo.

La prova mira ad accertare che lo Studente presenti capacità logiche e di ragionamento, e capacità di comprendere, interpretare e rielaborare testi e documenti in lingua italiana.

La prova scritta si svolge, dinanzi a una Commissione di tre Docenti, nominata dal Consiglio di Corso di Laurea, nel mese di settembre. Una seconda prova scritta analoga, destinata agli Studenti che non abbiano partecipato alla prima, si svolge nel mese di ottobre. 
 

► DATE

Nell’a.a. 2021/2022, le prove si sono svolte  in modalità scritta on line, nelle seguenti date:

  • 10 settembre 2021, ore 10.00 (I data utile)
  • 29 ottobre 2021, ore 10.00 (II data per chi non ha avuto la possibilità di presentarsi nella I data o non ha superato la prova).
  •  

L'esito della prova sarà comunicato, dalla Commissione, allo Studente al termine della prova stessa, nonché alla Segreteria Studenti. La Commissione, in caso di carenze logiche o lessicali dimostrate dallo Studente nella prova, ha cura di indicarle, spiegarle e motivarle allo stesso.

Per l’a.a. 2022/2023 le date verranno pubblicate entro il mese di maggio.

STUDENTI ESONERATI

Sono esonerati dalla verifica delle conoscenze in ingresso, di carattere non selettivo:

  • gli immatricolati per trasferimento, i passaggi da altri Corsi e gli immatricolati per rinuncia o decadenza, che abbiano sostenuto almeno due esami nel corso di provenienza;
  • i Laureati presso un altro Corso di Laurea;
  • gli immatricolati con votazione di maturità inferiore a 70/100, che provino di avere partecipato ai PCTO ('Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento’) - ex Alternanza Scuola Lavoro-, organizzati dal Corso in Giurisprudenza di Parma presso le Scuole Superiori a partire dall’anno accademico 2019/2020, e di avere superato la relativa prova finale.

ISCRIZIONE ALLA PROVA

Gli studenti che hanno avuto un voto di maturità inferiore a 70/100 (o 42/60) e che devono sostenere la prova di ingresso non selettiva, per partecipare alla prova in una delle due date sopra indicate, devono iscriversi compilando il MODULO, visibile al link: https://gspi.unipr.it/it/node/5828

Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA)

Allo Studente, regolarmente iscritto, che non abbia superato la prova di accertamento in una delle date indicate, o che non si sia presentato, la Commissione indicherà obblighi formativi aggiuntivi (OFA).

In particolare, prima della sessione invernale di esami, sarà organizzato un corso propedeutico, della durata di otto ore, tenuto da Docenti, Tutor del Dipartimento ed eventuali esperti esterni.

Obiettivo del corso è di consentire allo Studente di familiarizzare con alcuni metodi di approccio alla comprensione di un testo specialistico, utilizzando tecniche appropriate per le discipline inerenti al Corso, con particolare riferimento alle strategie per riassumere un testo, all’uso delle mappe mentali e\o concettuali per facilitare il lavoro di sintesi, all’uso di vocabolari specialistici, per quanto concerne l'acquisizione corretta di parole e principî cardine.

Le date del corso propedeutico saranno indicate su questa pagina.

Gli obblighi formativi aggiuntivi si considerano assolti nel caso in cui lo Studente abbia frequentato il corso propedeutico e abbia risposto correttamente ad almeno metà delle domande a risposta multipla della relativa verifica di idoneità finale, somministrata on line.

Coloro che non si siano presentati alla prova o non l’abbiano superata, o non abbiano superato la verifica di idoneità finale relativa al suddetto corso propedeutico, o non abbiano frequentato il corso propedeutico, dovranno visionare il materiale didattico del corso propedeutico, che sarà pubblicato sulla piattaforma Elly, e poi sostenere la relativa verifica di idoneità finale, somministrata on line, fino al superamento della stessa. In caso di superamento della prova, ne sarà segnalato l’esito positivo alla Segreteria Studenti. La registrazione dell’esito positivo consentirà la regolare ammissione agli esami del primo anno e la relativa verbalizzazione.

Le regole che presiedono ai trasferimenti nel Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza sono illustrate al seguente link: http://cdlm-giur.unipr.it/iscriversi/trasferimenti-e-passaggi.

♦♦♦♦♦