Esami convertibili all'estero - Corso di laurea magistrale in Giurisprudenza

- Gli esami a scelta possono essere sostituiti con esami di contenuto giuridico o con esami di contenuto non strettamente giuridico ma coerenti con il piano di studi del corso di laurea in giurisprudenza, valutazione, quest’ultima, di competenza del referente per la mobilità internazionale in sede di approvazione del learning agreement, sentito il presidente della Commissione per la didattica.

 

- Tra gli esami obbligatori possono essere sostituiti esclusivamente i seguenti, ove attivati:

  • Istituzioni di diritto romano;
  • Filosofia del diritto;
  • Logica, argomentazione e informatica giuridiche;
  • Economia politica;
  • Tutela costituzionale dei diritti (o Diritto costituzionale II);
  • Informatica giuridica;
  • Storia del diritto italiano (o Storia del diritto italiano I e II);
  • Diritto internazionale pubblico (o corrispondente modulo da 9 CFU dell’esame di Diritto internazionale da 15 CFU, come previsto dal piano degli studi previgente);
  • Diritto dell’Unione europea;
  • Diritto internazionale privato e processuale (o corrispondente modulo da 6 CFU dell’esame di
  • Diritto internazionale da 15 CFU, come previsto dal piano degli studi previgente);
  • Diritto pubblico comparato;
  • Diritto romano;
  • Diritto tributario.

 

- L’esame di lingua straniera pari almeno a 6 ECTS, sostenuto all’estero nell’ambito di un periodo di mobilità internazionale, può essere convertito come insegnamento a scelta (TAF D) da 6 CFU, in alternativa al riconoscimento di eventuali attività libere di partecipazione (culturali, artistiche, sportive o sociali) o del periodo di Servizio civile nazionale.

Se l’esame di lingua straniera sostenuto all’estero riguarda una lingua straniera dell’Unione europea (almeno di livello B1), esso potrà essere convertito come Abilità linguistica (6 CFU). Se lo studente ha già sostenuto o intende sostenere in Italia la prova di Abilità linguistica, i crediti acquisiti all’estero potranno essere convertiti come attività a scelta solo se l’esame sostenuto all’estero riguarda una lingua diversa da quella delle Abilità linguistiche o la medesima lingua ma di un livello superiore (livello B2 o livello superiore).

Tabella di conversione